26 Novembre 2020
news

Prima Squadra

San Sebastiano 1
Giovanile Centallo 4

SAN SEBASTIANO: Bersano G., Delsoglio, Ansaldi, Borra, Lucchino, Busso, Bergese, Brizio, Donatacci (Carta), Maestrelli (Lingua), Tosto (Sarale). Curti, Gazzera, Burdisso, Bonkoungou.
GIOVANILE CENTALLO: Bersano F., Molardo, Pellegrino, Giordana, Parola, Tallone, Raspo, Brizio, Magnino (Ristorto), Curti (Fenoglio), Racca (Grassi). Melzi, Massucco, Dalmasso, Olivero.
Prima vittoria in campionato per la Giovanile Centallo e ottenuta domenica pomeriggio sul campo di San Sebastiano. Invece per il San Sebastiano è la terza sconfitta su tre partite disputate. Oltretutto domenica ha pagato cara l´assenza di Pittavino in difesa per squalifica. L´attacco è andato a segno per la prima volta in campionato, ma è una consolazione da poco. Nella Giovanile Centallo era assente l´esterno Viglione squalificato per due giornate dal Giudice Sportivo. Una curiosità: domenica nelle due squadre giocano quattro fratelli: Gabriele Brizio (Giovanile Centallo) e Andrea Brizio (San Sebastiano; Matteo Curti (Giovanile Centallo) e Stefano Curti (San Sebastiano) che però non è sceso in campo. Un´altra curiosità è che i due portieri titolari hanno lo stesso cognome Giorgio Bersano (San Sebastiano) e Filipo Bersano (Giovanile Centallo).Inoltre la squadra centallese ha chiuso la partita con in campo 8 giocatori che provengono dal proprio settore giovanile. Discreta la presenza di pubblico in un pomeriggio caldo per un derby in Promozione per la prima volta.
Inizia meglio la Giovanile Centallo con un calcio d´angolo battuto da Raspo per il colpo di testa di Curti che Giorgio Bersano blocca centralmente. Lancio per Magnino (ottima la sua prestazione) il cui tiro è deviato in calcio d´angolo. Rimessa laterale in attacco per i centallesi, colpo di testa di Magnino per Curti, che evita il marcatore ma poi calcia fuori. Ripartenza della Giovanile Centallo, ma l´arbitro doveva fermare subito l´azione per un fallo in gioco pericoloso di un giocatore centallese al limite dell´area, la palla arriva a Magnino che serve Raspo sulla fascia sinistra, traversone in mezzo dove Curti è lasciato colpevolmente libero e insacca facile. Lo stesso Curti raddoppia dopo pochi minuti con un tocco dalla destra sull´altro palo. Gli ospiti insistono e Magnino costringe Giorgio Bersano alla respinta con la mano aperta. Il San Sebastiano si scuote e Lucchino impegna Filippo Bersano alla prima parata. Ci prova Donatacci ma la sua conclusione è centrale e Filippo Bersano blocca facile. Contropiede della Giovanile Centallo con Curti, che in vantaggio su Borra si lascia superare con l´avversario che poi lo atterra. L´arbitro oltre ad assegnare la massima punizione alla squadra ospite espelle Borra per fallo da ultimo uomo. Sul dischetto si porta Curti ma Bersano gli nega la tripletta con un grande intervento. Continua ad attaccare la Giovanile Centallo che triplica con un diagonale dalla destra alla sinistra di Racca. Prima della pausa il San Sebastiano rimane in 9 giocatori per l´espulsione di Ansaldi per doppia ammonizione.
Nella ripresa il San Sebastiano sfiora il goal con una magnifica punizione di Andrea Brizio che sfiora il 7 alla destra di Filippo Bersano. Pellegrino lancia Magnino in area, controllo e tiro alto sulla traversa. Dopo una parata di Giorgio Bersano su conclusione di Magnino, il San Sebastiano accorcia le distanze con un calcio di rigore realizzato da Carta e concesso per un fallo su Tosto. I centallesi sfiorano il poker con un traversone dalla destra che attraversa tutta l´area senza che nessun giocatore riesca a spingerla in rete. La Giovanile Centallo porta a 4 le segnature con un colpo di testa di Fenoglio su assist di Magnino.
Oreste Tomatis



Fonte: La Fedeltà

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Disclaimer
I CONTENUTI PRESENTI NEL SITO
Tutti i contenuti presenti nel sito (quali il lay out, l´impaginazione, le immagini, suoni, dati, le informazioni, le comunicazioni, le fotografie e in generale qualsiasi contenuto ivi presente) sono di proprietà dell´ASD SAN SEBASTIANO e, ove indicato, di terze parti (vedi DIRITTI D´AUTORE). L´ASD SAN SEBASTIANO pubblica tali contenuti così come vengono forniti dai terzi e declina ogni responsabilità in merito alla loro esattezza ed aggiornamento. I contenuti sono protetti ai sensi delle normative in materia di diritto d´autore, di diritto e di proprietà intellettuale. Sono vietate la riproduzione, la creazione di contenuti derivati, la distribuzione, la rappresentazione e l´esposizione dei contenuti del Sito senza l´autorizzazione dell´ ASD SAN SEBASTIANO. Sono consentite le citazioni a titolo di cronaca purchè accompagnate dall´indicazione del Sito quale fonte.
PROPRIETA´ DEI MARCHI
I marchi riprodotti nel Sito sono di proprietà dell´ASD SAN SEBASTIANO; i segni distintivi di soggetti terzi riprodotti nel Sito sono raffigurati dietro autorizzazione dei rispettivi titolari. E´ vietato qualsiasi utilizzo e/o riproduzione dei seguenti marchi.
TUTELA DATI PERSONALI
L´ASD SAN SEBASTIANO tutela la privacy on line degli utenti. L´ASD SAN SEBASTIANO garantisce che il trattamento dei dati personali degli utenti che si registreranno al Sito sarà conforme a quanto previsto dalla vigente normativa in maniera di protezione dei dati personali (D.Lgs. 30 giugno 2003, n.196). Gli interessati potranno richiedere in ogni momento la cancellazione dei propri dati inviando una e-mail.
COLLEGAMENTO AD ALTRI SITI INTERNET
Il Sito contiene collegamenti ad altri siti internet. L´ASD SAN SEBASTIANO non è responsabile dei contenuti dei predetti siti internet. Eventuali opinioni contenute non necessariamente esprimono il punto di vista dell´ASD SAN SEBASTIANO.
DICHIARAZIONE
L´ASD SAN SEBASTIANO si impegna a fornire una informazione il più possibile aggiornata e precisa. Qualora dovessero essere segnalati errori, questi saranno corretti nel più breve tempo possibile.

LA SOCIETA´ SI RISERVA IL DIRITTO DI CENSURARE OGNI ILLECITO

------------------------------

Se non diversamente indicato, le foto presenti sul sito
sono state realizzate e sono di proprietà di ORESTE TOMATIS,
al quale va il nostro ringraziamento
torna indietro leggi Disclaimer  obbligatorio